top of page

Da sapere

Applicazione

Ingredienti

Quando si 'purifica' un appartamento o una casa con l'incenso si consiglia di bruciare l'incenso con un carboncino. Con questo metodo di purificazione si diffonde meglio il fumo, così come il profumo e il suo effetto.
Per fare una purificazione della casa (o semplicemente delle stanze) il fumo diffuso nell'appartamento o nella casa dovrebbe essere 'corposo'. Quindi, si può essere generosi e diffondere bene il fumo in tutta la stanza. Poi bisogna aprire le finestre, per far in modo che il fumo possa evadere, assieme alle energie negative
La classica forma dell'incenso è l'incenerimento di erbe e resine sul carbone. Se il carboncino comincia ad bruciare e diventa bianco sul bordo, si può aggiungere la miscela d'incenso. Incensi composti da resine sono particolarmente adatti per il carboncino, dato che a temperature alte rilasciano molto velocemente e molto intensamente il loro profumo caratteristico. Se utilizzate l'incenso sul carboncino, potete metterci un pò di sabbia, per far in modo che la resina e le erbe non si consumino troppo in fretta. Un modo più delicato per bruciare l'incenso è l'utilizzo di un diffusore d'incenso. La miscela d'incenso va messa direttamente sul setaccio per farla bruciare lentamente sopra la fiamma della candelina. Soprattutto per miscele di erbe e resine già pronte questa tecnica è molto adatta.
Non è un alimento e non è un medicinale.

 

Come usare l’incenso? Clicca qui per il video:
https://www.youtube.com/watch?v=VdA9G8kk3Rs

Sandarak, Benzoino Siam, Lavanda*, Erba di San Giovanni*, Fiordaliso*, Fiori di echinacea*, Calendula*, Stirace (resina);
* da agricoltura biologica

bottom of page